1481-1499

Indice

Annali di Portogruaro 1481-1499

1483

Il salario annuo di un operaio specializzato, direttore dei lavori nel ramo edilizio, è in quest’epoca di 100 ducati. Guido Zanco- Profilo di storia economica di Portogruaro ed. “Il Parco”-Portogruaro pag. 32

1489

Leonello Chiericato, eletto Vescovo di Concordia, fu, nell’Ottobre di quest’anno, designato dal Pontefice Legato al re di Francia Carlo VIII. Prima di…

1490

Probabile apertura a Portogruaro del Banco Soranzo. Guido Zanco- op. cit. pag.32

1490

(16 aprile) Decreto del Senato Veneto che stabilisce che non possano passare per Portogruaro velluti, drappi o panni di seta e d’oro non fabbricati a Venezia. Guido Zanco- op. cit. pag.32

1492

(8 Gennaio) La Comunità di Portogruaro delega il Nob. Bernardino di Panigai ad intervenire, come suo rappresentante, nella convocazione del Magnifico Parlameto della Patria del Friuli (E. Degani – Note d’archivio, mss).

1493

(28 Febbraio) Gli credi del fondatore della Chiesa di San Giovanni Evangelista la cedono ai PP. Predicatori, perché vi aprano un Convento.

1493

(21 Maggio) Il Luogotenente intima al Podestà di far sospendere l’edificazione di un fabbricato, che la Comunità faceva erigere presso il ponte del Paludo, affine di purgare i panni, perché pregiudizievole ai diritti del Vescovo. La questione si compose amichevolmente, col permettere il compimento dell’edificio e coli promesse della Comunità che “in accipiendo, praeter solitum, aquas Versolae vel alterius alvei Lemenis” non avrebbe portato nocumento ai molini (E. Degani Regesti mss.). “Da una scrittura logora del 5 Novembre degli Officiali alle razon vecchie, Luca Da Canal, Giacomo Da Molin el dottor e Giovanni Gritti, diretta al Podestà Manolesso, rilevasi a stento, che comparso avanti di esso Ser Nicolò Grassuto, Nuncio di questa Comunità, si querelò, a nome di essa, dell’affittanza fatta dal detto Ufficio del castello abbruciato e rovinoso, nel quale altra volta soleva abitare il Podestà, al Nobile Sig. Andrea Michiel fu di Ser Giorgio : udite le ragioni e visto il privilegio 29 Maggio 1420 della stessa Comunità, essi annullarono la detta affittanza, riservate le ragioni della loro Signoria (A. Zambaldi – Op. c., pag. 220 – 22 1).

1494

Giovanni Antonio di Pilacorte, lapicida, detto di Lugano, da Spilimbergo, lavora un’urna di pozzo per la piazza di Portogruaro (V. Ioppi – Contributo IV ecc., pag. 123).

1494

(13 Luglio) Il Consiglio delibera di trasportare il fosso del ponte del Paludo, perché faceva ristagnare le acque e danneggiava, nei riguardi igienici, le abitazioni presso il ponte di S. Giovanni (E. Degani – Regesti mss.).

1496

(8 Settembre) Da Petrus Fridachus Episcopus Nissariensis è consacrata la Chiesa di S. Agnese.

1497

Matteo Isnardis istituisce in S. Andrea il Beneficio di Maria SS. e quello di S. Paolo primo eremita.

1497

(28 Maggio) La Fraterna dei Battuti commette a 0. B. Cima da Conegliano la tavola della diffidenza di S. Tommaso.

1498

(21 Marzo) Il Patrizio Vettor Lipomaili domanda la posta da molino …della porta di S. Giovanni, per rimetterla in essere a commodo della Terra, purché il Vescovo non si opponga (E. Degani – Regesti mss.).

1498

(6 Giugno) Alvise e Girolamo Grimani domandano di potere, entro due anni, aumentare la posta del molino di S. Giovanni, con…

1499

Nicolò Della Torre istituisce in S. Andrea Apostolo il Beneficio dell’Immacolata Concezione.

1499

(4 Aprile) “Fu presa parte, da questo Consiglio, fra le altre cose, che quelli che saranno eletti in detto Consiglio paghino ducati cinquanta, i quali vadano nella fabbrica delle mura della Terra : lo che fu approvato con Decreto dell’Ecc.mo Consiglio di XL e successiva Avogaresca (A. Zambaldi Op. c., pag. 220 – 221.)”